NUBUCK. SENSAZIONE A PELLE

NUBUCK. SENSAZIONE A PELLE

ORIGINE DEL NOME

Il termine deriva dall’unione delle parole new (nuovo) e buck (pelle animale).

Sangiorgio Italia inserisce nella collezione 2017 la pelle NUBUCK.

Ma di cosa si tratta?

Il  nubuck è una pelle di origine bovina piuttosto pregiata caratterizzata da una superficie morbida e vellutata. L’aspetto del nubuck è simile a quello della pelle scamosciata, ma con un velour più raffinato, cioè con una scamosciatura leggera. Essa risulta molto morbida, calda e naturale, soffice e traspirante. E’ dunque una pelle di qualità, con diverse caratteristiche in comune con la pregiata pelle anilina (pelle a pieno fiore, cioè che non subisce levigazioni o lucidature per rimuoverne le imperfezioni).

Il nubuck viene ricavato per lo più con pelle di vitello mediante concia al cromo, riconcia con tannini sintetici e ingrasso adeguato per ottenere un prodotto pastoso. Durante il processo si possono incorporare pigmenti come l’anilina per ottenere nubuck colorati diversi dal bianco tradizionale (ottenuto con l’impiego di tannini sbiancanti).

La pelle viene quindi lavorata con un processo chiamato affilatura, con cui viene leggermente e finissimamente rasata e smerigliata dal lato fiore (quello esterno, più pregiato, dal lato del pelo), quindi spazzolata per ottenere una superficie leggermente vellutata, cioè simile al velluto, al tatto e alla vista.

Il punto di forza del nubuk è la sua resistenza all’usura.

NOTA: Le gocce d’acqua ne determinano un temporaneo inscurimento, che svanisce man mano che la pelle asciuga. Per preservarne le caratteristiche è importante effettuare un’accurata opera di pulizia e protezione sin dai primi utilizzi.